Archivi tag: Natale

The Best Christmasss

Ci sono momenti in cui possiamo coccolare gli altri e momenti in cui abbiamo bisogno noi stessi di coccole.

Natale per me è un momento un po’ particolare, che non riesco ancora a gestire con la dovuta serenità.

Il bisogno di coccole è perciò accentuato e non riesco a donare agli altri quanto magari gli altri si aspetterebbero da me.

Oggi non posso  darvi molto.

Dovrete accontentarvi del magnifico numero di The Best natalizio!

Vi auguro una Felice Lettura, assieme ad un Felice Natale, nonchè ad un Felice 2011.

Oh Cielo, non ditemi che è poco!

 

p.s. Lo so Arthur, la copertina che ho pubblicato qui è diversa da quella definitiva se non erro era la numero tre … ma è giusto che il mondo sappia quanto lavori e quante prove fai prima di arrivare al risultato finale, che è sempre strepitosamente fantastico!

Se anche questo numero di THE BEST è mitico e scintillante davvero merito tuo!


25 dicembre 2009

 * * * *

A u g u r i 

 

 

 

Oh Cielo….Babbo Natale, sempre di fretta….vedo!!

 

 

Noo…le mie scarpette rosseeee!!! Qualcuno mi aiuti!!!     Regalerò zucchero filato a tutti, prometto!

BUON NATALE


Bolle di …

Ci sono bolle e…. bolle.

Ci sono quelle di sapone, che si riempiono di arcobaleno al primo raggio di sole, che si fanno trasportare leggere dal vento e  ci fanno gioire e sorridere scoppiettandoci fra le dita.

Ci sono quelle che da piccoli facevamo con le gomme, tutte rosa che quando scoppiano si appiccicano sul naso.

Ci sono quelle di vetro, con dentro piccoli gioielli creati da abilissimi artigiani e che nascondono i miei sogni di bambina….ma questa è tutta un’altra storia.

Anzi è la storia che ho regalato per questo Natale a Morena Fanti e tramite lei regalo a tutti voi.

Vieni  a leggere   Bolle di Natale…   poi mi farai sapere dove tieni nascosti i tuoi sogni.

Infine, con quella rossa strana bolla che è il mio cuore  auguro a te e ai tuoi amori un felice Natale.

Sol’


Caro Babbo Natale,

Solindue's property

Caro Babbo Natale,

davvero non saprei dire se quest’anno sono stata buona o meno.  Anzi a pensarci bene un po’ più birbona rispetto agli altri anni lo sono stata senza dubbio. Ma chi non lo è? Sono solo una bambina che ogni tanto fa un po’ di capricci e dice qualche bugia, abbastanza innocua, ma a volte si sa la verità vera, vera, spesso nessuno la vuole sentire.

Per questo Natale sono un po’ in imbarazzo e non so cosa chiederti. Gli ultimi cinque anni ti ho sempre chiesto qualcosa più per gli altri che per me. La salute per la mia famiglia, la fine di tutte le guerre e la pace nel mondo…

Capirai che mi sento un po’ delusa. A questo punto immagino che tutto questo sia impossibile per te e non vorrei quindi perseverare e diventare magari noiosa con queste richieste un po’ dèja vu.

Quindi faremo così, se sei d’accordo: come tutti gli anni il 24 sera io ed i miei bambini ti prepareremo i biscotti con gli smarties e lo zucchero a velo. Lasceremo vicino all’albero una grande ciotola con  il latte per le tue renne (a proposito come sta Rudolf? Lo scorso anno aveva un po’ di tosse, ricordi?); e non mancherà neanche un goccetto di grappa per riscaldarti le ossa se sarà una serata fredda.

 In cambio pensavo: io farò da sola i regali ai miei bambini (tu devi già pensare alle famiglie povere…) ma se tu potessi farmi avere le scarpette rosse come quelle di Karen, perchè io possa ballare incessantemente per tutto l’anno…sarebbe meraviglioso!

Grazie.

Ti abbraccio con immenso affetto,

Sol’

(Chiunque voglia scrivere a Babbo Natale può farlo sul suo sito http://babbonatale.wordpress.com)


Natale 2009

Con l’orgoglio di un novellino (ex New entry) vi linko il sito dell’amica Morena Fanti nel quale in  Scriveregiocando è stata pubblicata una mia favola di Natale per bambini e grandicelli. Che emozione!!! Ho già detto che vi adoro?