Archivi del giorno: 4 febbraio 2011

Dire, fare, baciare…

               

(…)

Sì, so fare un mucchio di cose: informatica; musica; primo soccorso; tenere i bambini; andare a vela, a motore, a remi, pagaiare e nuotare; ispezionare gli aeroplani; tradurre testi; trattare di matematica e di materie scientifiche in generale.
So anche strabuzzare gli occhi asimmetricamente, cioè con uno che guarda diritto e uno che guarda verso il naso.

(…)

Questo commento di Luciano al mio articolo precedente mi ha fatto riflettere e deprimere. “Caspita!” mi son detta “io non so fare nulla…” Mi son dunque messa lì sul lettone a pensare e a cercare di mettere giù anche io una lista di cose che so fare, anche se fare è un po’ generico: bisogna saperle fare bene!

Il risultato temo  sia quasi insufficiente …

Prima di tutto so ascoltare, poi so lavorare a maglia, andare a vela (anch’io!), nuotare, sciare, giocare a tennis e a ping pong; so parlare inglese e francese; so usare una macchina fotografica e dipingere con i colori ad olio; so quanto è faticoso allevare figli da sola; so tagliare l’erba, le siepi e coltivare fiori. So raccogliere le olive. Sono molto brava ad organizzare la vita degli altri e a fare i dolci e le marmellate. In generale, anzi, direi che so cucinare … anche se, pensandoci bene,  è capitato che qualcuno a volte si sia lamentato. Infine, direi che so fare l’amore … o almeno:  fino ad oggi nessuno si è mai lamentato!