Casalinghe disperate

“Ma la doccia … non si dovrebbe lavare da sola? Com’è che si sporca? Se ci si fa una doccia ogni giorno, in QUELLA doccia, automaticamente, lavi anche la doccia.

No?

Non ha senso?

… e quindi mi stai dicendo che mi lavo in qualcosa di sporco? Com’è sta cosa? Non mi quadra proprio per niente.”

 

I figli crescono. Crescono con una velocità impressionante.

La conversazione sopra riportata l’ho avuta con Medium A. diciannove anni. Vive da un anno con un’amica a Milano  e non smette di stupirmi per la sua organizzazione. Quando torna a casa a Firenze, si sdraia sul letto con il computer sulle gambe e non si rialza fino ad un’ora prima della partenza del suo treno per Milano. Evidentemente quando è a “casa sua” a Milano, oltre a studiare si dà da fare con pulizie, spesa e cucina. L’ultima sua richiesta è stato un piccolo robot per cucinare … altrimenti “i dolci non vengono bene come dovrebbero“.

La risposta alle domande sulla pulizia del bagno gli è stata fornita dalla sorella Big C. venticinque anni da sei cittadina della capitale. Lei sì che si è organizzata bene lontano da casa! Ha immediatamente fornito “nome e cognome”, assieme alle istruzioni per l’uso, dello spray da utilizzare per la pulizia della doccia.

Io sono rimasta ad ascoltare. Con la testa che flashava di ricordi.

Me le vedo piccoline che fanno i propri passi, al mare,  con vestitini colorati di San Gallo. Me le rivedo correre sulla spiaggia, giocare a fare i castelli di sabbia e sbuffare inconsapevolmente ogni volta che una formina non veniva come doveva, ma si rompeva. Avevamo una formina verde a forma di tartaruga ed era quasi impossibile riuscire a “sfornare” la testa della tartaruga attaccata alla corazza! Quanti gelati o dolci di sabbia ho fatto finta di mangiare. Loro all’ombra dietro l’ombrellone “cucinavano” e io con un cucchiaino colorato di plastica del gelato fingevo di adorare quelle torte; “Mmmh che squisitezza!” poi di nascosto  buttavo via la sabbia e quando rendevo la zuppierina vuota loro ridevano felici!

Adesso sfornano veri biscotti e cheese cake fantastici.

Inutile che vi racconti come  il tempo sia volato …

Informazioni su solindue


35 responses to “Casalinghe disperate

  • arthur

    Oh Cielo, mi fai venire la nostalgia di una vita vissuta quasi uguale…

    Che tenerezza i figli che crescono, che tenerezza la madre che li ricorda, raccontandoli!

  • arthur

    ps: ma perché, quando uno fa la doccia la doccia si sporca?

    Maddai… aggiornati!!!😆

  • Marta

    Che bel post! E chissà perchè la doccia si sporca …

    • solindue

      chissà…immagino sia una di quelle domande alle quali nessuno ha mai pensato di dare una risposta … qualificata😉.
      Forse il prossimo articolo potrebbe essere “tutto ciò che avreste voluto sapere sullo sporco della vostra doccia e … “

  • Grimilde

    Uff.. beate loro che sono così organizzate!!! Io ogni volta che devo pulire casa, ne esco stremata e sconfitta… perché appena ho finito vedo di nuovo grumi di polvere ovunque!!! :S
    Ciao Mamma Sol’!

  • LaVale

    uau! bellissimo anche questo post … molto mamma !

  • Luisa

    Ma voi mamme siete prorio tutte uguali! Che è sta mania del pizzo S.Gallo? Piaceva (e ancora piace) tanto anche alla mia…fortuna che non ho figli/e, altrimenti…glielo metterei anch’io😳 Sei diventata mamma giovanissima…prendiglielo il robot da cucina e compra pure la pentola a pressione…Se le passioni delle giovani sono anche queste, non c’è niente di male🙂

    • solindue

      Già preso un mega minipimer Braun … con i punti del supermercato! per la pentola a pressione … solo su richiesta! Come capirai: stra_mega_felice di accontentare queste giovani passioni! Che magia!
      Bacino.

      • arthur

        Con i punti del supermercato?

        E già, sei proprio una “molto mamma” mamma.🙂

        Un_’cino!

      • Luisa

        Si, è proprio “piccole donne crescono”,ma avranno sempre e comunque bisogno di te (anche se a volte non vorranno ammetterlo):) Ma tu glieli prepari i dolcetti?

        • solindue

          Temo, sotto molti punti di vista, di un essere una “brava mamma”. Nei week end che rientrano non lavo i loro vestiti sporchi di qualche settimana e non preparo per loro nè dolcetti, nè sughi o marmellate. Con un po’ di sacrifici, ho dato loro la possibilità di vivere a 18 anni fuori casa. E’ stata una loro scelta e le sto aiutando a diventare grandi ed indipendenti. Al primo “help me” prendo un treno e corro. Ma l’indipendenza va conquistata … senza troppi biscottini!!

  • aracne

    Perbacco, quanti ricordi anche per me. Quanti dolci di sabbia, me n’ero dimenticata. Mi lascia sempre stupita discutere di domesticità coi miei figli, mia figlia che mi chiede la ricetta dell’osso buco, quell’altro vuole sapere come fare a togliere una certa macchia…
    La vita va avanti, ed è bene che sia così.

    • solindue

      ‘giorno Aracne,
      pensa che ieri mi sono stupita a vedere Baby G. che si preparava un bicchiere d’acqua da solo. Credo che sia la prima volta che in mia presenza non dice “Mi dai da bere?”.

  • D&R

    Anche noi, con la formina a forma di tartaruga monca!!!
    Mia figlia non voleva farsi fregare, nell’assaggio della torta di sabbia e mi osservava sempre attentamente perchè nulla della sua creazione andasse sprecata. Devo aver ancora qualche granello tra i denti ^_^
    E… ma siete proprio sicuri sicuri che le docce si sporcano? Davvero?
    Quindi, per lo stesso principio adesso uno si deve mettere a lavare, che so.. addirittura i lavandini???
    Ma state scherzando!!

  • Fabio

    Anche le mie figlie crescono a vista d’occhio. La grande ha compiuto 18 anni e, ovviamente è molto per conto suo. La piccola (che ha 11 anni) ora è a giocare con le amiche. Piano piano si costruiscono la loro vita, le loro esperienze, diventano sempre più autonome e… a noi genitori resta il ricordo dei giochi e di tanti bei momenti trascorsi assieme. Un caro saluto, Fabio

  • Tonino

    Con la mia ”gianburrasca” di 16 anni ,90 minuti fa ero sul campetto di pallacanestro. ”pà,mi dice, fai prima te la doccia, io controllo la mail”.
    Risciacquo la vasca dagl’ immancabili peletti dopo uno spruzzo di candeggina delicata.
    Profuma, disinfetta,sbianca.
    Ora ,dopo la ”sua ”doccia, sembra lo spogliatoio di una squadra di pallacanestro.
    E non vi racconto cosa ne pensa Margherita ”la lavatrice”.
    Ma ,con Gianburrasca, ci andrei tutti i giorni a giocare a basket.
    Ciao Tonino

  • Heather

    Thanks for visiting my blog. I wish I could read Italian!

  • Monica

    Ma Sol, splendido questo tuo post.

    Sai, quando vivevo in germania e dall’amica svedese e dal viaggio nei paesi nordici, ho imparato che finita la doccia io faccio la doccia anche alla doccia e poi una passata dell’aggeggio lavavetri e il gioco è fatto così ci laviamo insieme e siamo sempre pulite e profumate.

    Non tanto tempo fa sono andata dalla mamma e le ho detto: “stata in palestra, ah prima dall’estetista, un pò di shopping e prima di andare a casa mia mi riposo un secondino e mangio qualcosa”

    Lei mi ha risposto:

    “Solo io faccio le pulizie tutti i giorni, vado in palestra, cucino tutti i giorni e stiro piu che tutti i giorni e non posso essere mai stanca”

    e io le ho risposto:

    “ma tu sei la mia mamma e le mamme sono magiche”

    Lei mi ha sorriso e dato un bacio: la mia mamma…

    Quando mio padre vede la mia camera armadio e mi dice che dovrei fare un pò meno shcpping allora gli ricordo che la passione me l’ha gentilmente contagiata la mia magica mamma…

    beh ti abbraccio sol…

    disastrino stellina luce o come la mamma mi ha chiamato Monica…

  • solindue

    … mai stanche le mamme? Io sono stanca distrutta!
    Forse che sia che son poco magica e tanto terrena? BoH!

  • Franz

    Quanta poesia, nel ricordo di quella formina verde a forma di tartaruga, di quei gelati o dolci di sabbia.
    Le memorie di lontani attimi felici sono come frecce acuminate cosparse di miele, che ti colpiscono dritto al cuore, anzi, dentro al cuore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: