Ancora Cattelan


…ultimamente sembra che qui non si riesca che a parlare di arte … arte? … sì ARTE!

Il DITO MEDIO di Maurizio Cattelan  a Piazza Affari è il solo simbolo di contemporaneità a Milano.  Per favore lasciamolo.

Maurizio Cattelan, L.O.V.E.
I nostri amministratori dovrebbero capire che il DITO di Maurizio Cattelan davanti alla Borsa, in Piazza Affari a Milano, rappresenta il solo e unico simbolo di contemporaneità, in  una città ansimante e affaticata come Milano. Sarebbe un vero e proprio delitto rimuoverlo. Si rimuovano invece tutte le altre sculture sparse nella diverse piazze della città, ormai obsolete e degradate. Invece il dito di Maurizio Cattelan, in marmo di Carrara, si integra perfettamente nell’architettura della Piazza e degli edifici attorno.
Il Sindaco Letizia Moratti, poco attenta ai segnali della cultura e dell’arte di oggi, ci
regali per favore questo bellissimo segnale che il mondo ci invidia.

Giancarlo Politi
Direttore di Flash Art

Informazioni su solindue


10 responses to “Ancora Cattelan

  • solindue

    Quante storie per un dito che indica il cielo!
    Io lo trovo geniale.

  • Grimilde

    Quando il dito indica il cielo, lo sciocco guarda il dito.

  • Fabio

    Indipendemente da ogni significato proprio non mi piace. Meglio guardare il cielo, dunque… e non badare al dito. Un caro saluto, Fabio

  • Tonino

    Che male c’è in questa forma d’arte.
    E’ una forma di prezzioso marmo ,costruita e dà corpo all’ idea, che indica un movimento.
    Qualcuno ci vede un simbolo fallico ?
    Gli obelischi sono un simbolo fallico : eretti alla periferia delle città ,alla confluenza di strade che conducevano alla comunità, scacciavano il malocchio, era una protezione virtuale alla città.
    Ormai sono integrati nel centro urbano, ma li ritroviamo in qualsiasi civiltà.
    Questo di Cattelan, non indica , è un volàno , è un segno che segna la differenza fra due individui in competizione, è un booster, un turbo.

  • aracne

    Sempre provocatrice, la nostra Sol!

  • arthur

    Provocatrice ed anche giocherellona, aggiungo.

    Anche a me quel ditone non piace, ma volendo riprendere un modo di dire, l’idea è una ganzata, ma nulla di più, anche se poi alla fine non è altro che un dito.

    L’arte, il modo di concepirla e di rappresentarla prescinde senz’altro dal modo come ognuno di noi la intende, d’altra parte, non è arte anche la famosa “Merde d’artiste” di Manzoni?

    Oggi, probabilmente qualcuno l’avrebbe messa in una piazza a far bella mostra di sé, un modo come un altro per dimostrare che l’arte è patrimonio di tutti e per questo, da condividere a tutti i costi.

  • superdelly

    Ma davvero esiste? Lo voglio in camera mia!!!!

  • Luisa

    Questa scultura non mi piace. Ben realizzata, sarà pure ottimo marmo, ma è brutta. Se è vero che lo scultore è solo il tramite per far uscire l’anima del legno o del marmo, il primo gestaccio se lo è beccato lui. Ormai è lì, sarà pur costata soldi per realizzarla e per metterla in posa, non vale la pena spenderci ancora per toglierla. Però è significativo che sia(o che la si voglia mettere?) in Piazza Affari, “simpatico” avvertimento ai poveri risparmiatori che investono fiduciosi😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: