In vacanza con Sol’

ROMA — Niente vacanze, la pausa estiva intendo dedicarla al rilancio e alla riorganizzazione del Popolo della libertà. E’ quanto ha detto Silvio Berlusconi – secondo fonti governative – nel corso del Consiglio dei ministri, confermando così l’intenzione di dedicare gran parte di agosto al rafforzamento del partito.

NEW YORK — Quand’era presidente, Bill Clinton avrebbe preferito trascorrere le vacanze a Martha’s Vineyard, l’isola dell’intellighenzia snob e di sinistra. Ma il suo guru Dick Morris lo costrinse più di una volta a scegliere le Montagne Rocciose. «Gli americani erano stufi delle sue foto vacanziere tra yacht e feste esclusive dei ricchi e famosi — rievoca Morris —. Per risollevare i sondaggi, Bill mi ubbidì, pur odiando le Rocky Mountains».

 Quindici anni dopo Barack Obama è costretto a fare lo stesso. La First Family ha cambiato i piani delle sue vacanze estive e nella settimana di ferragosto andrà sul Golfo del Messico devastato dalla marea nera. Nei giorni scorsi sia il presidente sia la First Lady avevano pubblicamente incoraggiato gli americani a trascorrere le ferie lungo la costa del Golfo del Messico per sostenere il turismo, in crisi a causa del petrolio.

FIRENZE — Per Solindue nessuna costrizione: è stata libera di andare in vacanza dove ha voluto. Gran bella libera scelta! Nei giorni scorsi Solindue è stata a giro per l’Italia con Lui (la cosa è ormai nota…). Accompagnadosi con una berlina vecchia di 10 anni con più di 100.000 km e davvero diversi problemi di elettronica, i due personaggi, riconoscibili dai vestiti sgargianti stile cartone animato, si sono spinti fino in Abruzzo: ai piedi del Gran Sasso.

La scelta di trascorrere le vacanze in una regione d’Italia sicuramente ancora in crisi per il terremoto, non è stata dettata da nessun incoraggiamento politico, ma dalla volontà di conoscere una realtà diversa, volontà stimolata da un’invito di amici “artisti”. Sol’, per mano al suo Lui, ha partecipato nella splendida cornice di Città S. Angelo alla manifestazione tradizionale “Dall’Etna al Gran Sasso”. Ogni anno, per nove giorni, si celebra il gemellaggio tra il comune angolano e la cittadina siciliana di Nicolosi, portando in Abruzzo tradizioni, folklore e piatti tipici della Trinacria, assieme a un giro d’affari che supera agevolmente il milione e mezzo di euro e 150.000 presenze. Fra stand gastronomici, mostre di pietra lavica ceramizzata e botteghe orafe, Solindue è stata invitata a suonare nel gruppo folkloristico abruzzese dei Vurre Vurre. Tamburello alla mano ha tenuto il tempo dalle nove di sera fino alle una e mezza della notte. Senza perder colpo… e (ahimè!) senza capire una parola delle canzoni cantate interamente in dialetto.

Su e giù per il paese di Città S. Angelo, un piccolo presepe illuminato a festa, oltre a suonare e a ballare con il suo Lui la quadriglia, Sol’ ha avuto modo di osservare una realtà diversa e al di là dei mega titoloni dei giornali … ricca di una vitalità inaspettata.

NAPOLI — Subito dopo il terremoto in Abruzzo il clan dei Casalesi si era attivato per accaparrarsi gli appalti della ricostruzione.

Ho letto molto durante questo anno del terremoto, specialmente la voce di Miskappa una nostra collega blogger dell’Aquila senza peli sulla lingua. Le persone con cui ho parlato e mi sono confrontata sono certamente “deluse e avvilite” per le promesse di aiuto e di ricostruzione non mantenute, ma sono certamente persone consapevoli del valore della loro regione, del loro mare, dei loro paesi e delle loro montagne, persone che portano avanti con fierezza una vita ricca di solidarietà reciproca.

A questo punto non mi resta che fare la First Lady della situazione incoraggiando voi italiani a trascorrere qualche giorno di vacanza in Abruzzo. Farà bene a voi per il clima che si respira e un po’ anche all’economia del luogo. Le montagne sono bellissime e non hanno niente da invidiare alle nostre Alpi. I paesini arroccati sui pendii sono davvero deliziosi. La cucina abruzzese invitante con i suoi arrosticini di pecora – una sorta di spiedino composto da pezzettini di carne di castrato, dal sapore molto intenso ma mai esageratamente forte – ben annaffiati dal famoso Montepulciano d’Abruzzo. E se capiterete nel bel mezzo di un’importante festa di paese … cercatemi: quella con la birra e il tamburello in mano sono io!

(Le fotografie presenti in questo articolo sono tutte di proprietà di Solindue. Potete cliccarci sopra, ingrandirle e godervele)

 

Informazioni su solindue


29 responses to “In vacanza con Sol’

  • pani

    l’Abruzzo, come le Marche, sono regioni quasi ancora incontaminate, lontane dall’edilizia selvaggia del nord e dall’abusivismo sfacciato del sud. Gli occhi possono ancora riempirsi di verde e gli abiti, a fine giornata non puzzano di smog. Qualcuno potrebbe definirla arretratezza, io lo chiamo buon vivere.

    • solindue

      Non posso che essere d’accordo con te. Abbiamo fatto il rientro dall’Abruzzo alla Toscana quasi interamente lungo strade statali, evitando – se non per brevi tratti – l’autostrada – attraversado Marche e Umbria. Il sole illuminava una miriade di campi di girasoli … uno spettacolo per gli occhi e per la mente. Io lo chiamo buon viaggiare!

  • aracne

    Ma una foto di Sol col tamburello, si può vedere?

  • arthur

    Averi dato non so cosa per vedere Sol’ con il tamburello in mano, ma pazienza, vuol dire che se dovessimo incontrarci, porterò la chitarra e, duettando con LUI, ci faremo accompagnare adl dolce suono del tamburello, da te, sapientemente “tamburellato”…🙂

    Comunque, hai fatto una bella vacanza e ci vuole ogni tanto, fa bene allo spirito e non solo.😉

  • riccardo

    Ottima idea la tua, Sol’… pochi penserebbero d’andare in vacanza ORA in Abruzzo…
    Confermi inoltre quanto io ho sempre pensato: il turismo e le ferie devono portarci anche a CONOSCERE il luogo in cui andiamo a ritemprarci, non solo a divertirci.
    Del resto, anche la conoscenza è una forma di divertimento.
    Almeno, secondo me.
    Bon voyage e… non bere troppo o perdi il tempo!

  • danysweet

    Ma ciao Sol… da quanto tempo… si è vero latito… che dirti io non vado in vacanza… belle foto davvero…
    andare in abruzzo? ottima scelta anche se molti preferiscono l’estero… ma io davvero non capisco ci sono tanti bei posti qui in italia… boh
    Ciao a presto

  • Luciano Marcelli

    MONTELUPO FIORENTINO – I venti settentrionali di questi giorni stanno mitigando la calura e l’umidità, le quali, a casa mia, alla periferia del paese, sono comunque inferiori a quelle che si registrano a Firenze.
    In pieno luglio posso stirare alle cinque del pomeriggio, grazie al benefico riscontro d’aria che si crea, per tutto il giorno, tra le cinque finestre aperte, disposte su tre lati: io sto con l’asse, il ferro e il bucato praticamente al centro delle correnti e, quando l’arietta domestica rinforza, me la spasso davvero; mentre i colori della collina e del cielo di fronte mi raggiungono attraverso la finestra del soggiorno. Parimenti contento sono di notte, quando mi ritrovo perfino a coprirmi con il lenzuolo, poco prima dell’alba, nel caso in cui abbia lasciato i vetri spalancati, seppure con le persiane tutte chiuse. L’altra notte ho addirittura tenuto quasi serrata la finestra della camera.
    Si direbbe che la stagione abbia voluto concedermi un preludio di quello che potrebbe riservarmi, come mi auguro, nel corso delle imminenti vacanze a vela attorno alle due isole maggiori del Tirreno.
    Evviva l’estate!

    • solindue

      Non dirmi che mentre io me ne stavo a tamburellare con la birra in mano, tu te ne stavi nel crocevia di casa tua a stirare un’ammucchiata di panni … un “preludio” ben augurante per le tue vacanze davvero singolare … ma che tipo sei?!
      Comunuqe evviva l’estate!

  • Luisa

    Ciao Sol, mi fa piacere che le vacanze col Signor Calzino siano andate bene… Come da invito, ho ingrandito le foto, sembrano luoghi meravigliosi molto,ma molto diversi dalle “riserve” per turisti…comunque grazie della birra;)

  • Estragone

    Allibisco: Sol in vacanza sulla terra ferma?! Ti immaginavo a macinare miglia marine con le vele spiegate. Certo per amore si fa questo e altro. Tracciando un profilo dell’uomo dalle strane scarpe, si capisce perché ha fatto breccia nel cuore di Sol; riassumendo da del 19/07 u.s.: tenace, sorprendente, gustoso come una patatina fritta, allegro e sincero. Adesso lo scopriamo cultore di musica etnica e fine conoscitore della tradizione gastronomica abruzzese. E mi domando: Sol ha trovato l’uomo perfetto?

    • solindue

      Dolce Extrallibito,
      non sono stata in Abruzzo per amore ma per scelta. Sono attratta da tutto ciò che è nuovo e l’Abruzzo, il tamburello, la compagnia e gli arrosticini lo erano.
      Il mio LUI è certamente assai tenace, sorprendente, gustoso, allegro, sincero, cultore di musica, una buona forchetta e certamente NON perfetto: suvvia con quei calzini come potrebbe?
      … magari è LUI ad aver trovato la donna perfetta?

  • Exodus

    Minchia, m’è venuta fame! Occhio alle descrizioni gastronomiche provocano danni collaterali. C’erano i cannoli siciliani “veri”, quelli con la ricotta del luogo intendo?

  • Exodus

    Noooooo! Per noi è un intercalare normale. Hai mai visto Montalbano? ecco così, lo mettiamo in ogni frase, non so perchè. Poi dipende da come lo pronunci, l’intenzione che che gli dai. Quello che colpisce però è che lo usano soprattutto gli uomini, le donne quasi per nulla, mentre a Milano, dove lavoro, le tante donne che inseriscono le parola “caz…” o “cog…” in ogni discorso, come se fosse normale, ecco quelle sì che mi fanno impressione. Tra l’altro non sono termini dialettali, si capiscono benissimo.

    Comunque se lo ritieni offensivo cancella pure il commento, o la parola incriminata, l’ho inserita solo perchè si parlava della Sicilia, è un po’ come dire: Ostrega, Maremma, etc…

    Mmmmhhh è strano che non ci fossero cannoli, non è che c’erano attori lombardi al posto dei siciliani veraci?!

  • arthur

    Maddai, che delusione, non sei così perfetta come certe voci annunciano?😦

    Maddai!!!🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: