Solindue

 

(Beach View – David Doss)

Solindue è partita.

Un po’ di soppiatto e senza salutare, ma Sol’ non ama gli addii: esprimono tristezza a  prescindere dal viaggio.

L’inverno è stato lungo ma d’una intensità che lei non prevedeva, principalmente grazie al suo nuovo blog, a tutti i suoi nuovi amici, nati per caso, ma che in pochi mesi hanno raggiunto quasi le 20.000 visite.  Una vera e propria scarica di adrenalina giornaliera; persone che l’hanno seguita, sostenuta e aiutata ad andare avanti … fortissimamente.

Solindue, un nick, una scelta singolare, ma non certo una scelta decisa dal caso. 

Sol’ vive da più di 25 anni in una grande casa di campagna condivisa, fino a pochi anni fa con altre sei persone, due cani e un gatto: un caos intorno che pochi possono immaginare. Ma l’energia, allora, non le mancava.

Poi in tanti hanno finito per prendere strade diverse, divise equamente fra cielo e terra. A ottobre 2009  nella grande casa erano rimasti in due. Lei e Baby G: 

Sol_in_due, appunto.

Ma il mondo aveva in riserva altre storie per Lei. Il mondo offre sempre altre strade.

Poco dopo aver scritto la  pagina Solindue perché  … perchè  ci sarà un due da qualche parte – le si presentò davanti un tipo. Portava delle strane scarpe, ma si manifestò  avvolto in un pacchettino delizioso. Al primo approccio Sol’ pensò a un errore di spedizione e con gentilezza (forse neanche troppa)  rimandò velocemente il tipo al mittente.

Ma Lui, il tipo dalle strane scarpe, non si dava per vinto e insisteva:

– “L’indirizzo di spezione è giusto”, diceva Lui, “apri il pacchetto e prova a guardare”.-

 

 

 

– “No, grazie davvero” rispondeva Lei, “adesso non ho assolutamente tempo”. –

 

 

     

Il balletto andò avanti per almeno un mese. Infine, certo grazie alla tenacia dell’uomo dalle strane scarpe, Sol’  iniziò ad aprire il pacchetto, lentamente, con diffidenza e  poco per volta. Ogni tanto dava una sbirciatina dentro. Poi richiudeva.

Son trascorsi più di otto mesi  da allora, e anche questo lungo inverno ha terminato il suo percorso, assieme alla primavera e a un pezzettino di questa afosa estate. Sol’ ha tolto i maglioni di lana e le calze. Riposto gli anfibi nella scatola e indossato i sandali. Sempre con il suo pacchettino vicino, finché, gustando patatina dopo patatina è arrivata alla sorpresa.

Adesso Sol’ ha per mano il regalo, avvolto con semplice carta bianca e ha scoperto che oltre alle strane scarpe, il tipo ama sfoggiare anche pantaloni colorati  e porta sempre con sè tanta allegria e sincerità.

Oggi  Solindue è partita.

Con l’uomo dalle scarpe strane e i pantaloni colorati.

Lei e Lui.

Sol_in_due.

Informazioni su solindue


10 responses to “Solindue

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: