Archivi del giorno: 23 novembre 2009

A che gioco giochiamo?

 

Buongiorno ragazzi, a che gioco giochiamo questa settimana?

Nascondino…sudoku…tetris….noooo, suvvia siamo blogger, siamo qui per condividere i nostri pensieri, i nostri scritti, i nostri sentimenti.

Questa è quindi la mia idea per i prossimi giorni.

Di seguito troverete l’incipit della “nostra” favola. Ognuno di voi potrà aggiungerne, nello spazio dei commenti, un pezzo che abbia un minimo di senso con i personaggi e la storia che precede. Ognuno con la propria modalità di scrittura. Potete inserirci una poesia se siete poeti, una canzone se siete feticisti di “youtube”, ossimori, proverbi, frasi famose  e ciò che più preferite.

Io alla fine cercherò di farvi da editor, correttore di bozze  e cercherò tra le mie foto la copertina adatta…e vediamo se viene fuori qualcosa di simpatico. Che ne dite? Giochiamo assieme?

C’era una volta un computer.

Era un nuovo notebook Asus, elegante come una farfalla: il “perfetto connubio tra design raffinato e tecnologie avanzate”, così recitava la pubblicità. In effetti aveva un look particolarmente raffinato, un profilo sottile elegante e leggero. La cover esterna era nera, brillante e la tastiera, light-in-motion, si accendeva in presenza di scarse condizioni di luce, permettendo così di poter lavorare comodamente anche in ambienti poco illuminati. O meglio di notte. Anche il display da 15.6 pollici a Led, 16:9 HD si adattava in automatico in base alla luce per garantire la massima visibilità.

In grado, quindi, di distinguersi già al primo sguardo per l’aspetto estetico accattivante e curato in ogni dettaglio – connubio perfetto con lo stile della sua proprietaria –  il nuovo Asus rappresentava anche lo stato della quasi perfezione sul piano delle soluzioni tecnologiche, potendo garantire  performance importanti e al contempo bassi consumi energetici .

Sol’ lo aveva acquistato solo tre settimane fa, e ne era a dir poco entusiasta. Lo utilizzava in massimo modo a casa la sera, nel silenzio della campagna. Una tisana calda e profumata, o una tazza di caffè ben tostato la mattina, un comodo divano, cuffie Sennheiser e un collegamento ADSL veloce costituivano questo suo nuovo divertente mondo…

(…segue)

 

 “That the powerful play goes on, and you will contribute a verse.”  (W. Whitman)