Lui, il portiere

doorman

 

 

Salve sono Mario e faccio il portiere.

Ho imparato  a dire buongiorno con un mezzo sorriso e chinando un pochetto la testa, tanto tempo fa’.

Sono in Italia da 8 anni. Vengo dalla Romania. Abito nelle due stanze accanto, cioè lì, dietro quelle scale, con mia moglie: c’è anche il bagno.  Abbiamo un figlio, Giovanni, di 15 anni,  ma lui è voluto tornare in Romania dai nonni.  Dice che non si sentiva a casa, che qui i compagni lo facevano sentire diverso. Io ce lo dicevo di avere pazienza e che qui ci sono i soldi. Ma finite le scuole a giugno è andato dai nonni e non è voluto più tornare. Per me ha trovato la morosa in Romania.

Io e mia moglie in Italia ci stiamo bene.

Io faccio il portiere in questo palazzo da 5 anni. Mia moglie fa le pulizie sia qui che nel palazzo accanto. Io ci sto bene qui. Nel palazzo ci sono solo uffici e la sera è un gran silenzio. Il sabato e la domenica è tutto chiuso e così noi ci si riposa. Ogni mattina devo dividere la posta; e arriva tanta posta, non è mica facile. Devi sapere di tutte le persone che ci lavorano. Non è che posso fare confusione. 

Le persone del palazzo sono carine, sempre gentili.  “Buongiorno Mario, buonasera Mario. Che freddo oggi, che caldo ieri…”. Un pochino mi ci annoio a fare il portiere tutto il giorno. Però quando si rompe qualcosa in un appartamento mi chiamano: ” Mario, aiutaci,  come si fa?” e allora mi sento importante, perchè io dicono che ho le mani d’oro.

Il pomeriggio c’è sempre calma, di solito qui non si ferma nessuno. 

Mercoledì c’era la partita alle sei e ho chiesto a mia moglie di stare lei lì fuori per la chiusura. Alle sette è sceso l’Avvocato del secondo piano e gli ha detto “Ti sei tagliata i capelli, eh Sandrina”. Me la son vista arrivare a casa che piangeva. Non riuscivo più a calmarla. Capirai, ha una parrucca. Cosa volete son sei mesi che fa chemioterapia per quel maledetto tumore.

“Oh Sandrina”, gli ho detto ” fai la brava, su.  Si vede che l’Avvocato non se n’era accorto!”

Salve sono Mario e faccio il portiere.

 

p.s. Vedi anche l’ “Antologia del portiere” da Arthur…

http://ilmondodiarthur.wordpress.com/antologia-del-portiere/

Informazioni su solindue


8 responses to “Lui, il portiere

  • arthur

    Bello e tenero al tempo stesso il tuo racconto, con risvolti sociali che ci toccano da vicino.

    Ho pubblicato anch’io il “mio portiere” e appena posso, apro una pagina dedicata a questi racconti, intitolata “Antologia del Portiere”, così se qualcuno vuol scrivere qualcosa…🙂

    ps: bellissima la XXXXX “XXXXX…”

    • solindue

      Ho modificato il tuo p.s. Ma non voglio dare indizi. Avrai capito che non amo la confusione. Le cose migliori vanno meritate!
      Sono contenta che ci sei arrivato per primo.😉

  • stellasolitaria

    Carissima soloindue, (beh ci sono andata vicino eh…)

    questo racconto è tenero e dolce, con un retrogusto di tristezza. A volte ci perdiamo nelle piccole cose, facciamo battute senza pensare e senza volere che una parola detta non proprio ad hoc può far soffrire qualcuno, e non c’è classe sociale o istruzione che tenga.

    Un velo di tristezza anche per quel ragazzino che è voluto tornare nel suo paese, perchè noi l’abbiamo fatto sentire diverso.

    Lo scorso anno io e l’alieno abbiamo fatto un viaggio splendido partendo dalla slovenia scendendo fino all’albania per risalire in croazia, e in ogni paese fosse l’Albania piuttosto che la Bosnia o la Romania abbiamo trovato un’accoglienza difficile da spiegare, oltre che una cucina e un panorama fantastico.

    Abbraccio te e questa dolce famiglia di lavoratori, e per il fatto che sono dell’est mi sono ancora più simpatici.

    Non conosco la figura del portiere e quindi non posso legarmi a voi in questo progetto.

    Un abbraccio anche ad Arthurino. Adesso vado a commentare il suo perchè poi dice che lo snobbo, e pensa che è lui che snobba me….

    Ti aspetto nel mio cielo, quello colorato dove vado fra poco….

    • solindue

      Per discrezione (anche se nessuno qui sa niente di me…) ho modificato un po’ la storia, purtoppo assolutamente vera. I nomi sono di fantasia.
      Però stellina cara, il fatto che tu non abbia un portiere non è una buona scusa per non scrivere una delle tue fiabesche poesie da dedicere a tutti i portieri del mondo…un’Antologia senza le poesie di Stella non sarebbe un’antologia…sono sicura che Arthur la pensa come me.

      • stellasolitaria

        Carissima soloindue,

        nei prossimi giorni ti prometto la scrivo e la regalo a te e ad Arthur, un com-regalo. Ci state???

        Ricordo una canzone un pò triste ma a cui sono molto legata IL PORTIERE DI NOTTE di Enrico Ruggeri

        adesso vado a scrivere un pezzo un pò struggente, sull’impossibilità ora di fare quello che vorrei, perchè purtroppo non è possibile. La vita è anche questo, impossibilità.

        A presto amica

  • arthur

    Ciao Solindue, ho sistemato la pagina “Antologia del Portiere” e ho pubblicato il tuo racconto…😉

    Sono di fretta… buon fine settimana e visto che tu vai per mare, passo a prendere Antonio e Mario e li porto in giro con me… mannaggia…:-)

    Ciao!

    • solindue

      Buonasera Arthur,
      perfetto, rientrata e mi devi far sentire in colpa per aver abbandonato il mio ed il tuo portiere. Spero che il tuo w.e. in loro compagnia sia stato piacevole.
      Ho visto la pagina “antolologia”, mooolto carina la scelta della foto.
      Infine, grazie per aver messo per prima la mia storia, sei un “signore”, e dunque ti ringrazio.
      ‘notte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: